20 marzo 2017

Jesi

Young happy woman dreaming of new house sitting in empty roomAcquistare casa a Jesi a prezzi imperdibili, nel cuore del Centro Storico di Jesi, a due passi dal Teatro Pergolesi, nel complesso storico-architettonico del 1600, denominato San Martino. Il progetto gode di un contributo regionale a fondo perduto che oscilla tra i € 40.000,00 ed i € 50.000,00 ad appartamento, in relazione alla dimensione dell’alloggio.

Sono disponibili in totale 8 appartamenti di pregio; nella corte interna ogni alloggio avrà un posto auto riservato. Ampia la metratura degli spazi interni e divisione stanze.

Il progetto San Martino recupera uno stabile antico per farlo diventare una casa moderna e tecnologica dotata e predisposta per le tecnologie digitali e la domotica.

Acquistare casa di pregio a prezzi di edilizia convenzionata; un’opportunità da non perdere: guarda due render per visualizzare alcuni interni: Alloggio Piano Terra Vista Prospettica 1; Alloggio Piano Terra Vista Prospettica 2.

L’intervento prevede il restauro e risanamento conservativo (ai sensi dell’art. 3 del D.P.R. 381/2001), da effettuarsi con la metodologia dell’autorecupero associato ed assistito.

DOVE? Acquistare casa a due passi da tutto, in pieno centro storico, comodissimo per vivere il cuore pulsante di Jesi, il passeggio, lo shopping, ma anche la vita politica, sociale, economica e religiosa della città. È il sogno di tanti, ma spesso è purtroppo un sogno proibito a causa dei prezzi che superano i 3000 euro al metro quadro loro. Ora è possibile grazie al progetto San Martino dove i prezzi al metro quadro lordo oscillano attorno ai 1.200 – 1.300 euro al metro quadro e quelli a metro quadro netto attorno ai 1.800.
L’ala del complesso San Martino oggetto di ristrutturazione si trova lungo Via Palestro, situata in posizione perpendicolare tra Corso Matteotti e a Via delle Mura Orientali, a 450 metri dal Teatro Pergolesi e 320 metri dall’Arco Clementino. Clicca qui per visualizzare la porzione di immobile interessato.

QUANTE CASE VERRANNO REALIZZATE? Verranno realizzati 8 appartamenti di pregio che saranno ceduti in diritto di superficie (riscattabile in piena proprietà), ai cittadini in possesso dei requisiti previsti dal bando regionale.

Il primo impianto architettonico dell’immobile, sorto come complesso conventuale, sembra risalire al 1600. All’inizio del ‘900 venne destinato a caserma dei Vigili del Fuoco e successivamente a scuola dell’obbligo.

COME AVVIENE L’AUTORECUPERO? Coloro che intendo acquistare casa diventano soci della Cooperativa Edilizia di Abitazione “San Martino” che realizzerà l’opera sotto la guida del Consorzio Solidarietà, che individua e mette a disposizione tutte le necessarie professionalità e competenze.

QUANTO BISOGNA LAVORARE? Ogni famiglia può portare in cantiere 2 o 3 persone, uomini e donne, anche senza esperienza, che complessivamente dovranno lavorare approssimativamente 900 ore in un arco di circa 15 mesi.

QUAL È LA QUALITÀ DEGLI APPARTAMENTI? Gli appartamenti hanno un livello di qualità elevata, Classe energetica almeno B, Protocollo di efficienza energetica ambientale “Itaca Marche” superiore a 2. Il progetto prevede il recupero di una porzione di edificio, attraverso opere di restauro e risanamento conservativo, di miglioramento antisismico e di rifunzionalizzazione dell’organismo architettonico. L’intervento tende a salvaguardare le caratteristiche storiche e architettoniche del fabbricato.

QUANTO COSTANO LE CASE? Cliccando qui si aprirà una cartella in cui trovi planimetrie, caratteristiche e stima dei costi dei singoli appartamenti. 

Di seguito alcuni esempi di prezzi (stimati):

  • Unità Immobiliare (piano terra), composta da 2 grandi camere doppie di 16 e 20 metri quadri ciascuna, 2 bagni ed un ampia zona giorno di circa 29 metri quadri (Superficie Utile Residenziale mq 82,61;  Superficie Lorda Residenziale mq. 114,21) al prezzo di € 161.326,29 più IVA (di norma l’aliquota applicabile è il 4%)
  • Unità Immobiliare (piano primo), composta da 2 grandi camere doppie di 15 e 18 metri quadri ciascuna, 2 bagni ed una cucina di quasi 18 mq, un salone quasi 30 metri quadri (Superficie Utile Residenziale mq 92,34;  Superficie Lorda Residenziale mq. 125,58) al prezzo di stima € 186.216,80
    più IVA (di norma l’aliquota applicabile è il 4%) 
  • Unità Immobiliare (piano secondo), con ampia vista panoramica, composta da 1 camera matrimoniale di oltre 14 metri quadri, una singola di oltre 10 metri quadri,  doppie di 15 e 18 metri quadri ciascuna, 2 bagni ed una cucina di circa 18 mq, un salone quasi 30 metri quadri (Superficie Utile Residenziale mq 66,68;  Superficie Lorda Residenziale mq. 91,65) al prezzo di stima € € 126.075,44 più IVA (di norma l’aliquota applicabile è il 4%).

COME SI COMPRA LA CASA? Acquistare casa con il progetto San Martino è facile e conveniente: oltre al contributo regionale a fondo perduto, sarà sostenuto finanziariamente da un mutuo fondiario. Ti aiutiamo a prepararti al colloquio con la banca nel migliore dei modi possibili, spiegandoti i tuoi punti di forza e di debolezza. Terminati i lavori, ciascun socio assegnatario diventerà proprietario della propria casa e si accollerà la propria quota di mutuo, in seguito al frazionamento dello stesso.

A CHE PUNTO È IL PROGETTO? Stiamo costruendo il gruppo dei futuri proprietari che intendono acquistare casa. Se vuoi essere aggiornato e restare in contatto con noi metti “mi piace” sulla nostra Pagina Facebook.

VENGONO COSTRUITE SOLTANTO LE CASE? No, curiamo anche la dimensione sociale. Oltre agli edifici si costruisce anche la comunità, le relazioni. Bisogna partire dalla consapevolezza che il bisogno abitativo si stratifica su diverse dimensioni: avere un tetto sopra la testa, avere un luogo in cui ripararsi dal freddo e dal caldo risponde soltanto ad un bisogno primario, materiale. In realtà quando pensiamo alla casa, pensiamo alle persone, alla famiglia, alle relazioni, agli amici, alla comunità.

Se non si coglie anche questa dimensione, ci si ferma ad un livello superficiale; le liti condominiali, i rapporti di indifferenza tra “vicini”, mettono in luce il fenomeno di persone che sono vicine fisicamente, ma lontanissime sul piano relazionale. Questa ambivalente dimensione sociale, ovvero essere contemporaneamente vicini e lontani, attraverso una prossimità fisica ed una distanza relazionale, genera i cortocircuiti che tutti ben conosciamo.

Il progetto lavora anche su questa dimensione mettendo al centro il “senso del noi”, cioè la dimensione comunitaria, la costruzione del bene comune, trasformando un insieme di cittadini inizialmente accomunati soltanto dal bisogno di avere una casa, in un gruppo basato su senso di appartenenza, coesione, solidarietà, mutualità, reciprocità, prossimità, condivisione. Vogliamo costruire un modello di abitare che attraverso l’auto-mutuo aiuto, sia anche in grado di migliorare la qualità della vita.

Si tratta di un obiettivo ambizioso e sfidante che vogliamo perseguire con determinazione.

POSSO PARTECIPARE ANCHE IO? Sì, per partecipare al progetto devi compilare la Manifestazione di Interesse, attraverso cui verrà verificato il possesso dei requisiti. La consegna della Manifestazione di Interesse non è un atto impegnativo: anche se risulti idoneo puoi sempre ritirarti.

COME POSSO CHIEDERE INFORMAZIONI? Invia una mail a housingsociale@consorziosolidarieta.it o chiama il 338/89.87.154.