• Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
  • Consorzio Solidarietà
You are here: Home Eticare
Eticare PDF Stampa E-mail

Attraversi il progetto etIcare2 realizziamo prodotti e servizi a favore dell’ambiente, ricercando una maggior giustizia sociale e creando opportunità occupazionali per lavoratori svantaggiati, proponendo stili di vita e modelli di consumo sostenibili.

etIcare2 può essere letto sia in italiano, sia in inglese; nel primo caso “eticare” è un neologismo, un verbo all'infinito, che richiama l'idea di “fare etica”; nel secondo invece appare evidente il richiamo all'I Care di don Milani1; l’elevazione al quadrato indica l'accrescimento del valore ottenuto coniugando insieme i valori ambientali con quelli sociali e solidaristici.

Obiettivo di etIcare2 promuove forme di economia etica e di consumo critico, proponendo di cambiare i modelli di consumo, orientandoli verso uno stile caratterizzato da sobrietà, solidarietà e sostenibilità, attraverso la creazione di mercati paralleli, basati sulla solidarietà che rendendo possibili percorsi di emancipazione tanto per i produttori del Sud del Pianeta, quanto per i lavoratori svantaggiati del nostro Territorio.

Proponendo un cambio di passo nei consumi, proponendo anche forme di autoproduzione, riuso, riciclo, orientando l’approvvigionamento dei prodotti/servizi necessari verso forme più ecologiche e più etiche. Ci rivolgiamo in particolare alle organizzazioni che riteniamo più sensibili a queste tematiche: Associazioni di Promozione Sociale e Sportiva, Cooperative Sociali, Terzo Settore, O.N.G., Fondazioni, Associazioni di Volontariato, Scuole, Cooprative, Parrocchie, Pubbliche Amministrazioni, Gruppi di Acquisto Solidale... Proponiamo un cambio di passo nei consumi, orientando l’approvvigionamento dei prodotti/servizi necessari verso forme più ecologiche e più etiche.

Acquistando i nostri prodotti e servizi si sostiene il progetto etIcare2 dando un contributo concreto al Pianeta che cerca di sopravvivere ad un'economia senza regole che pur di aumentare i propri profitti non esita a provocare mutamenti climatici, aumento di emissioni di anidride carbonica, scioglimento dei ghiacci montani e polari, innalzamento dei mari e degli oceani che minaccia di far sparire per sempre migliaia di chilometri di coste... Oltre a tutto questo collaborando con noi si contribuisce ad offrire opportunità occupazionali a lavoratori svantaggiati che attraverso il lavoro non soltanto riescono ad emanciparsi sul piano del reddito, ma recuperano di dignità sociale: l’impossibilità di avere un’occupazione, costituisce infatti un elemento stigmatizzante mentre, al contrario, l’opportunità di avere un lavoro, rappresenta un indicatore di normalità, una dimensione necessaria del vivere sociale, che accresce l’autostima, e determina l’inclusione in uno status, altrimenti precluso.

* * *

 

1 Su una parete della nostra scuola c’è scritto grande «I care». È il motto intraducibile dei giovani americani migliori. «Me ne importa, mi sta a cuore». - Milani Lorenzo, 1965, L'obbedienza non è più una virtù, Firenze, Libreria Editrice Fiorentina.


AREE DI ATTIVITÀ:


 

Chi è online

 8 visitatori online